Al cuore della vita liturgica del discepolo di Gesù Cristo c’è la celebrazione del suo Mistero Pasquale, mistero dell’amore fino all’estremo (cf. Gv 13,1). Questo Mistero la Chiesa lo celebra in ogni suo atto, liturgico ed esistenziale; il cuore però di questa vita pasquale della Chiesa è la Grande Settimana o Settimana Santa e all’interno di essa il Santo Triduo del Signore morto, sepolto e risorto, che si celebra dal vespro del Giovedì Santo fino alla Santa Veglia della Risurrezione.

         Sono giorni intensi di ascolto, di celebrazione, di preghiera, di comunione fraterna.

         Come ogni giorno, ma in quei giorni con un’intensità ed un ritmo particolarissimi, la comunità monastica si riunisce nella liturgia in preghiera e in ascolto.

         Chi lo desidera può chiedere di vivere con noi i giorni del Santo Triduo, abitando in Monastero o nella Foresteria, per partecipare a tutte le celebrazioni che in quei santi giorni ci radunano attorno al Signore che dona la vita per il mondo ed al mondo spalanca orizzonti infiniti di speranza.

Santo triduo e Santa Pasqua: 9-12 Aprile 2020