«Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.  

(Mc 6,30-34)

L’Ospitalità è un ministero praticato fin dalle origini della vita monastica e che la vita comune e il celibato consentono di esercitare con particolare cura e intensità.

Essa si configura come ministero di accoglienza e di ascolto, di assunzione dell’altro proprio nella sua alterità fino a portarlo davanti al Signore nell’intercessione, ministero di consolazione per chi è nella prova, ministero di solidarietà per chi è emarginato.

La Fraternità di Ruviano accoglie tutti, soprattutto chi cerca una sosta in disparte o un luogo per saggiare la vita comunitaria o per confrontarsi con dei fratelli sui problemi che gli stanno più a cuore.

Ogni anno la Fraternità offre Giornate di Spiritualità e Ritiri.

Le giornate di spiritualità hanno luogo ordinariamente all’inizio dell’Avvento e della Quaresima e nel sabato che precede la Domenica delle Palme e al pomeriggio della stessa Domenica delle palme. Si tengono in Monastero secondo un calendario che ogni anno viene stabilito. Lo stesso calendario offre una serie di ritiri di 3 o 4 giorni che si svolgono (tranne eccezioni) sempre in Monastero.

E’ possibile chiedere tempi di ritiro personali o per gruppi. 

Info: foresteria.mr@libero.it

Le prenotazioni per tutti i ritiri, per tutte le giornate di spiritualità comprese le lectio vanno effettuate telefonicamente a partire da LUNEDI’ 28 OTTOBRE 2019 presso la Fraternità Monastica (tranne diversa indicazione).

Tutte le giornate di spiritualità avranno luogo presso il Monastero dalle 9:00 (la domenica alle ore 8.00 Ufficio di Resurrezione) alle ore 17.00 (con il canto del Vespro), e pranzando in Monastero. 

Si chiede di prenotare la partecipazione alle giornate e ai ritiri in quanto i posti sono limitati.